venerdì 24 gennaio 2014

Leggende delle valli: Lo stagnino e il lupo

 Lo stagnino e il lupo

Uno stagnino che era partito dal Sangle per andare ai Martinat, si incontrò strada facendo con un lupo. Sorpreso ed impaurito tornò indietro di qualche passo. Il lupo sentendo il rumore delle pentole che l'uomo teneva sulle spalle, indietreggiò un pò alla volta, così lo stagnino ebbe la strada libera, ma dovette continuare a scuotere il suo pentolame fino alla Malana, località poco a valle di Pragiassaud, per non essere più inseguito dal lupo.


Lou manhin e lou loup

Un manhin qu’èra partì dal Sëngle për anâ ai Martinat avia scountrà un loup lou loung ëd la via. Ëitounà e eipouvantà, al èra tournà ardire ëd quërc pâ. Lou loup, aouvënt lou tapagge ëd laz oula quë l’ôm tënìa sû laz eipalla, al èra ërcuëlà poc a la vê, ëd manìëra quë lou manhin avìa avù la via libbra, ma al avìa devù countinuâ a soupatâ sâ casarola fin a la Malana, poc sout a Prajasaout, për papì èse gandù dal loup.

Nessun commento:

Posta un commento